Splende il sole oggi

sulla Provincia di Salerno.

Un gruppo di persone,

in parte sconosciute tra loro,

a volte avversari e mai nemici,

si uniscono,

inebriati dal frizzante vino

della loro terra

che fu genitrice

ed oggi madre felice

perché vede i suoi figli pulsare

di intraprendenza

ed unità di intenti.

 

Antonio Gambardella

Salerno, 14 marzo 2012

nel giorno della costituzione

Il consorzio

Il Co.Sa.Ri.Ss. è il primo Consorzio di strutture sanitarie accreditate, fortemente voluto da alcuni imprenditori della sanità privata salernitana e tenacemente realizzato da Antonio Gambardella.

Il Co.Sa.Ri.Ss, “Consorzio Salernitano di Riabilitazione ed assistenza Socio Sanitaria”, ha registrato la convinta adesione  di un primo nucleo costituente  formato da una ventina di aziende sanitarie accreditate con il SSN, tutte appartenenti al settore della riabilitazione, della specialistica ambulatoriale e dell’assistenza socio sanitaria.

L’obiettivo è quello di rendere e creare un consorzio stabile nel tempo, ma dinamico nell’operatività, che vada si nella direzione della tutela delle nostre aziende sanitarie di eccellenza, che intraprenda anche altre strade di promozione di servizi che al momento vengono percorse in lungo e largo da strutture pseudo sanitarie che non sembrano avere nessun requisito di qualità professionale e di affidabilità organizzativa.

Il marchio di qualità del Consorzio è garantito dalla rigorosa scelta dei suoi componenti e supportato dalla partecipazione dei Consorziati che, per entrare a far parte di questo sodalizio, devono avere conseguito tutti il definitivo Accreditamento Istituzionale con il Servizio Sanitario Regionale e Nazionale.
Gli scopi del Consorzio, sanciti in un moderno ed organico statuto, mirano a promuovere e realizzare iniziative di formazione, ricerca, studio, sperimentazione e valorizzazione dei servizi nel settore sanitario e socio sanitario. Tutto questo attraverso la partecipazione di gare ed appalti con enti pubblici (in particolare con le Aziende Sanitarie Locali) e la tutela della professionalità delle aziende consorziate prevenendo, denunciando e combattendo, per mezzo di protocolli d’intesa con le forze dell’ordine, l’abusivismo di strutture sanitarie non in regola, fenomeno che regna quasi incontrastato sul territorio della provincia di Salerno.